Idessert sono un bel momento per concludere il percorso di gusto compiuto. E ciascuno ha una bella storia da raccontare e da condividere.

Lorenzo Ruta e Giorgetta Abbate hanno rivolto grandissima attenzione alla carta dei dessert, immaginando ciascun dolce non solo come la chiusura di un pasto, ma anche un arrivederci ai propri ospiti. Il must è ‘A Franco Ruta’, dedicato a colui che lo ha ispirato, il padre, mai dimenticato, di Antica Dolceria Bonajuto a Modica. Un dessert che nasce dalla selezione di tre cioccolati, con differenti percentuali di cacao, il 55%, il 70% e l’80%. Selezione compiuta, qualche anno fa, direttamente da Franco Ruta. Per un dessert talmente importante è stato appositamente creato un piatto da portata su misura, che porta la firma di Alessandro Di Rosa con la sua azienda Thalass. Altrettanta attenzione viene costantemente rivolta anche agli altri dessert in carta, arricchiti dalla presenza di germogli, fiori e frutta, in alternativa alcune volte anche marmellate con una macerazione in zucchero di 24 ore. Insomma naturale al 100%. Interessanti in tal senso anche lo Zuccotto di arachidi prendendo spunto da un’usanza decisamente siciliana: guardare la tv e sgranocchiare le noccioline americane. Ed ancora i geli, tra cui quello di limone prodotto con i frutti dell’orto di Taverna Migliore. Inoltre sempre con Antica Dolceria Bonajuto, oggi guidata da Pierpaolo Ruta, si sta proseguendo una collaborazione per sperimentare la piccola pasticceria d’asporto, o forse è meglio dire pasticceria d’autore. All’interno di una ricercata scatolina in legno,vi sono tre praline di cioccolato di produzione di Bonajuto e piccola pasticceria espressa firmata da Taverna Migliore, tra cui un cannolo mignon di ricotta, un trancio di torta, e una bavarese.